11/03/2019 10:02

Fortitudo fermata in cas
a dal Milan

FORTITUDO MOZZECANE – MILAN LADIES 2-3


Fortitudo Mozzecane: Olivieri, Mele, Caliari, (40’ st Bonfante), Peretti (14’ st Martani), Groff, Salaorni, Pecchini, Carraro, Pinna, Benincaso, Gelmetti.

A disposizione: Marconi, Pavana, Bonfante, Signori, Borg, Martani.

Allenatore: Crestani.

Milan: Groni, Wolleb, D’Ugo, Ronchi, Pedrazzani, Tamborini, Merigo, Belloni, Longoni, Di Luzio (24’ st Fadini), Gramolelli (41’ st Barbuiani).

A disposizione: Locatelli, Fadini, Borges, Brambilla, Cantoni, Barbuiani.

Allenatore: Reggiani.

Arbitro: D’Eusanio (Faenza).

Assistenti: Tagliaferri e Gaddoni (Faenza).

Reti:19’ pt Di Luzio, 22’ pt Pinna, 26’ pt Gramolelli, 36’ st Pinna, 37’ st Gramolelli.

Note: ammonite Salaorni, Carraro, Ronchi, D’Ugo.


Brutta battuta d’arresto per le gialloblù che vengono sconfitte in casa dal Milan col risultato di 2-3. La corsa per il secondo posto si fa sempre più combattuta ora, con la Fortitudo Mozzecane che è incalzata dall’Empoli e dal Ravenna.


Il primo squillo della partita è al 7’, quando Carraro prova a piazzare di destro il pallone toccato di tacco da Pinna ma questo esce a fil palo. Il risultato si sblocca a favore delle ospiti al 19’, quando Di Luzio sfrutta un bel cross e, lasciata libera in area di rigore, colpisce al volo e la mette dove Olivieri non può arrivare. Il vantaggio dura ben poco: tre minuti dopo Pinna sfrutta una punizione calciata in area e, in mischia, riesce a spingere la sfera in porta, firmando il pareggio gialloblù. Passano solo tre minuti ed è il Milan ad avere un’enorme occasione quando Gramolelli ha a disposizione un calcio di rigore per fallo di mano. È l’1-2 per le rossonere.


La ripresa inizia con il tentativo di Pecchini su calcio d’angolo, ma la sua conclusione esce a lato della porta. Al 12’ Olivieri compie un grande intervento su Di Luzio. Il match cambia con l’ingresso di Martani, che al 17’ prova l’azione personale: finta di tiro, dribbla la sua marcatrice e lascia partire il tiro che viene parato a fatica da Groni. Al 36’ Martani prova ancora la giocata ma questa volta sceglie di diventare assist – woman e, dopo una bella azione, mette in mezzo per Pinna che non sbaglia e sigla il pareggio. Al 37’ le cose vanno ancora male per le gialloblù: Groff perde Gramolelli che davanti alla porta calcia con precisione e spiazza Olivieri.


Una sconfitta che fa male ma che tiene ancora i giochi aperti per le ragazze della Fortitudo.


Riccardo Cannavaro