12/04/2019 18:55

Il derby Hellas-Chievo
che vale una stagione

Tutto in novanta minuti. ChievoVerona Valpo ed Hellas Verona Women, nella penultima giornata del campionato di Serie A, si giocano una grossa fetta di salvezza: per entrambe le compagini quello di sabato alle 15 è un derby assolutamente da non sbagliare.

La formazione clivense di mister Emiliano Bonazzoli si presenta all’appuntamento in leggero vantaggio, in virtù del punto in più in classifica, ma, complice un Bari che sta continuando a scalare gerarchie, nessuna delle due contendenti può scendere in campo pensando di giocare per il pareggio.

Le parole del capitano clivense Valentina Boni viaggiano verso un unico obiettivo: “Finalmente ci siamo – commenta la giocatrice gialloblù – sarà una partita importante non solo per il fatto che è un derby, ma soprattutto per il valore della posta in palio. A noi servono i tre punti per la salvezza matematica e farli nella stracittadina sarebbe ancora più bello ed importante». Sullo sfondo, un risultato d’andata che grida ancora vendetta. «È stata una partita che sicuramente non dimentichiamo – prosegue Boni – una gara che ci ha segnato, ma secondo me è stato il punto da cui siamo ripartite. Ovviamente cercheremo di vendicare quel risultato, ma è passato, in quanto a noi importano solo i tre punti di sabato e di giocare come sappiamo e vogliamo. Per ora è stata una bella settimana: il clima è bello, c’è la giusta tensione e concentrazione. Conosciamo l’importanza della partita”.

“Come si prepara un derby come questo? Si cerca di trasmettere tranquillità alla squadra, perché è ciò che serve visto il momento che sta vivendo la squadra, ma con la consapevolezza che ci andremo a giocare il campionato e il derby. Ci sono gli ingredienti per renderla una di quelle partite belle da giocare e belle da vivere, per le ragazze credo sia uno spunto per crescere. Azzerare il passato? La partita d’andata non fa testo perché entrambe ora siamo due squadre differenti – ha dichiarato Invece al sito del club l’allenatore dell’Hellas Verona Women, Sara Di Filippo – Dovremo pensarla come una gara a sé, da giocare con attenzione, aggressività e provando a proporre il nostro gioco”.