15/04/2019 19:26

Le pagelle di
Virtus Verona-Ravenna

Ferrara 5 : insieme a Danti trascina la Virtus per tutta la gara. Corre tanto e si costruisce tre occasioni clamorose ma senza riuscre a concretizzarne nemmeno una. Al 20’ l’occasione migliore dalla prima frazione per i rossoblù ma l’attaccante sfiora il palo alla destra di Venturi. Nel secondo tempo due incursioni in area non vanno a buon fine e forse un po’ di freddezza in più ci voleva.



Danti 5,5: Anche lui come Ferrara gioca una partita generosa. Nel primo tempo si fa vedere con un tiro da fuori dal limite dell’area che sfiora il palo ma nella ripresa si divora il goal del 2-1 al 65’, dove da solo davanti al portiere si fa ipnotizzare da Venturi. ( Dal 78’ Grandolfo: NV)



Grbac 5,5: Gioca un partita attenta e molto buona sotto l’apetto del ritrmo. A centrocampo inventa e crea l’assist per le azioni più pericolose ma anche lui ha una limpida occasione per portare la Virtus avanti al 49’. All’altezza del dischetto il croato manda la palla sopra la traversa.



Casarotto 6: gioca una partita sufficiente dal punto di vista della prestazione, tenendo bene la posizione e dando una mano anche in fase di copertura. ( Dall’87’ N’Cede Goh: NV)



Giorico 5 : Un errore quasi inspiegabile da uno come lui gli costa l’insufficenza in pagella. Forse il migliore in campo della Virtus insieme a Ferrara per generosità e spirito d’iniziativa, ma al 74’ quel goal sbagliato praticamente sulla linea di porta che poteva valere tre/quarti di salvezza era più difficile da sbagliare che da accompagnare in porta.



Onescu 6 : segna il goal del momentaneo 1-1 grazie ad un tap-in vincente all’interno dell’area di rigore. Goal inutile per il risultato finale ma prestazione sicuramente positiva.


Manfrin 6: tiene bene la posizione sulla fascia sinistra.Al 36’ ci prova con una punizione dal limite ma il tiro si spegne a lato ( 78’ Trainotti; NV)


Sirignano 5,5: gioca una partita praticamente perfetta fino al goal del 2-1 del Ravenna. Il centrale rossoblù scivola in area di rigore poco prima di andare in chiusura su Raffini lanciato a rete, permettendo così all’attaccante di trovarsi da solo davanti a Giacomel e portare nuovamente in vantaggio il Ravenna. Un errore non da lui, insieme a quello di Giorico, che è costato caro all’economia della gara.


Rossi 5,5: il più positivo in difesa, ma l’attenzione sulle uniche due occasioni pericolose create dal Revenna dovevano essere gestite meglio dall’intero reparto difensivo.


Lavagnoli 6: prestazione buona la sua come esterno basso di destra. Cerca di proporsi molto spesso anche in avanti senza però incidere come in altre occasioni. Sufficienza comunque meritata.



Giacomel 6: Attento in ogni uscita e su ogni palla inattiva. Poco può fare sui due goal del Ravenna innescati da due errori della retroguardia rossoblù.



Fresco 5 : Forse la partita con più rammarichi per il mister rossoblù. Dopo il momentaneo pareggio, la Virtus ha giocato perennemente nella metà campo avversaria e forse si poteva cambiare qualcosa prima li davanti, vista la giornata no della coppia d’attacco Danti-Ferrara dal punto di vista realizzativo. Ci si poteva coprire di più e accontentarsi del pari, ma sul 2-1 degli ospiti i giochi ormai erano già chiusi.

R.Caturano