L'INTERVISTA A MARTINELLI DOPO AVER CEDUTO IL VERONA A SETTI
1838