17/05/2019 23:45

Vittoria già archiviata,
domenica c'è gara-4

“I minuti avanzano ne abbiamo giocati 120 e quello che è successo stasera è già negli archivi ,allo scoccare della mezzanotte va negli archivi della storia.

E’ necessario quindi da domani metter la freccia sulla palla a due di domenica ed è il presente: quello conta”.

Così Luca Dalmonte dopo la vittoria della Tezenis per 72-62 in gara-3 della serie dei quarti dei playoff contro Treviglio.

- E il futuro?

“Il futuro è un mistero. Quindi dobbiamo assolutamente, mentalmente, con tutta la forza e l’energia che abbiamo, andare sulla palla a due di domenica”.

- Quale potrà essere la chiave di gara-4?

“Ormai il banco tecnico, il banco tattico è saltato. Adesso si gioca tutto nella forza mentale, nella presenza mentale, nell’avere la capacità di reagire all’errore, di leggere una situazione e di supportare un compagno. E’ necessario che tutti si abbia quella riserva di forza per aiutare un compagno in difficoltà con la certezza che nel possesso successivo sarà lui ad aiutarci”.

- E’ questo il mood giusto?

“Se entriamo in questo canale, se pensiamo che dobbiamo essere singoli nell’unicità e mettere questo valore al servizio della quadra, la traiettoria è giusta e in questa traiettoria dobbiamo avere la forza di perseguire, con una voce, la mia, che - se serve - può aiutare trovare la luce giusta”.

- A livello di pathos ed emozionale come giudica il break 10-0 che ha girato la partita?

“Di fronte agli ultimi tornanti abbiamo toccato il testo della memoria e ci siamo resi conto che la nostra ragione è passata attraverso le condizioni: la solidità, stare insieme, vivere insieme, un aiuto in più. Un passaggio in più e fai sposare le due cose. Credo che questo sia successo”.

- 28 punti segnati nell’ultimo quarto…

“Sottolineo una gara chiusa a 70 punti ed avere 5 giocatori in doppia cifra è un segnale importante in questa direzione”.

- E domenica?

“Dovremo riuscire ad avere questa distribuzione di possessi per avere un equilibrio sempre presente”.

- Sasha Vujačić: stasera ha faticato più del dovuto. Tanti tiri sbagliati e con lui in panchina c’è stato il break…

“Abbiamo vinto? Bene. E’ un giocatore della Tezenis Verona e deve essere soddisfatto e felice”. (Mariobasket)