08/09/2019 21:21

Dalmonte: C'è ancora
molto da lavorare

“Dispiace perdere la partita ma oggi non ci possiamo far spostare dal partita persa nelle valutazioni e nella costruzione del cammino progettato”. Luca Dalmonte attacca così nel dopo partita dopo il k.o. all’esordio con Mantova in Supercoppa.

- Coach bisogna anche dare atto dei meriti di Mantova…

“Assolutamente. E’ una partita giocata in gran parte come mi aspettavo, sia da Mantova che oggettivamente oggi è già avanti nel giocato rispetto a noi, già avanti anche per una serie di motivi che fanno parte del nostro percorso”.

- E la Tezenis?

“Da parte nostra ho visto cose che volevo vedere: cercarsi, passarsi la palla, coinvolgere la squadra. Ho visto altrettante cose che mi aspettavo di vedere sulla quali è necessario fare uno step in più”.

- Resta il risultato finale, la sconfitta…

“Alla fine della partita c’è del rammarico perché si giocava in casa. Dobbiamo uscire con dati molto precisi sulle cose fatte e su quello che ci ha detto la partita”.

- Il devastante terzo quarto?

“In assoluto la partita è stata inequivocabile dal punto di vista dell’andamento: il terzo quarto deve essere il cuore dell’analisi”.

- Manca ancora tanta benzina del motore?

“Non voglio cercare attenuanti né alibi, ma le rotazioni erano ridotte. Love ha ripreso ad allenarsi solo alla fine della settimana, ma c’è ancora molto da lavorare”.

- Rosselli nel momento della rimonta si è preso carico della squadra…

“Non avevo dubbi su questo”.

- Nell’ultima azione di Mantova, in uscita dal time-out, avevate un fallo da spendere ma evidentemente qualcuno se l’è dimenticato?

“Ho questa impressione anch’io”.

(Mariobasket)