16/09/2020 17:50

Formolo ai Mondiali
nonostante infortunio

Il commissario tecnico della nazionale italiana élite maschile Davide Cassani è poco fa intervenuto in diretta su Rai 2, comunicando i tredici nomi della preselezione in vista dei Campionati del Mondo su strada di Imola. Tra questi nomi, sabato, al termine del Giro dell’Appennino, usciranno gli otto titolari e le due riserve.

Sono Andrea Bagioli (Deceuninck-Quick Step), Alberto Bettiol (EF Pro Cycling), Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo), Damiano Caruso (Bahrain McLaren), Sonny Colbrelli (Bahrain McLaren), Nicola Conci (Trek-Segafredo), Matteo Fabbro (Bora Hansgrohe), Davide Formolo (UAE Team Emirates), Fausto Masnada (Deceuninck-Quick Step), Gianni Moscon (Ineos Grenadiers), Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), Diego Ulissi (UAE Team Emirates) e Giovanni Visconti (Vini Zabù-KTM). Per la cronometro saranno invece impegnati Edoardo Affini (Mitchelton-Scott) e Filippo Ganna (Ineos Grenadiers).

Il tredicesimo aggiunto è il veronese Davide Formolo «perché» spiega Cassani come riporta Cicloweb.it «se lo merita, ha già iniziato a fare i rulli. L’ho preso in considerazione perché è una Roccia, di nome e di fatto. Dato che cercherò di portare i corridori più in forma, ho ancora qualche giorno per valutarli». Su Moscon, Cassani ha aggiunto: «Gli ho dato fiducia e nei Mondiali, anche tra gli under 23, ha sempre dato buone prestazioni. Sono curioso di vedere cosa farà domani alla Coppa Sabatini e sabato al Giro dell’Appennino». L’unico nome di titolare confermato dal ct è quello di Andrea Bagioli: «Può essere una pedina importante, è uno dei pochi che quest’anno ha battuto Roglic».